Istruzione ed erogazione di prestiti convenzionati (microcredito)

Prestito Insieme: da 2.000 a 15.000 € agganciato al fondo diocesano di garanzia e gestito in convenzione con il Banco San Geminiano e San Prospero.

Nel programma di Progetto Insieme sono previsti la costituzione di due fondi:

  • Parrocchiale per erogazione di piccole somme, importi < a € 1.500,00;
  • Diocesano a garanzia dei finanziamenti "Prestito Insieme".

Importante è sapere che:

  • Fondamentale è il ruolo del Tutor che segue la famiglia nel percorso di recupero;
  • I due fondi vengono gestiti da delle commissioni, a livello locale e diocesano costituite da volontari con la presenza di persone esperte nel settore economico finanziario. Le commissioni hanno il vantaggio di rendere le erogazioni: più democratiche, equilibrate e impersonali.

 

Prestito antiusura: con il ricorso alla Fondazione S. Matteo nei casi di conclamata usura.

La Fondazione Antiusura "S. Matteo Apostolo" è l'unica associazione a livello regionale riconosciuta ed Aderente dalla Consulta Nazionale Antiusura, E'una associazione di volontari che si costituisce ufficialmente il 7 marzo 1996, secondo esplicita motivazione cristiana nell'ambito di una azione di promozione umana della Chiesa Cattolica Italiana e delle direttive della C.E.I. Opera nel campo della prevenzione al fenomeno dell'usura attraverso due attività distinte:

  • La prima, di natura pedagogica, ha lo scopo di sensibilizzare l'opinione pubblica attraverso convegni, manifestazioni, impiego dei mass media, al fine di educare alla sobrietà, alla solidarietà, al debito responsabile;
  • La seconda, ai sensi dell'art.15 della Legge 108/96, ha lo scopo di accogliere ed ascoltare persone, che per diversi motivi, si trovano in temporanea difficoltà economiche, e, laddove ricorrono i criteri di meritevolezza, sanciti dalla Commissione per la prevenzione del fenomeno dell'usura, istituita presso il Ministero dell'economia e delle Finanze, intervenire a loro favore, presso gli Istituti di Credito convenzionati, per rilasciare opportuna garanzia a valere sul fondo di garanzia statale, per l'erogazione di un finanziamento che ripiani tutta la massa debitoria.

 

Prestito della Speranza: È un'iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana e dell'Associazione Bancaria Italiana per l'erogazione di finanziamenti a tasso agevolato, concessi dalle banche aderenti all'iniziativa e garantiti da un Fondo straordinario specificatamente costituito Il nuovo accordo CEI - ABI siglato il 23 dicembre 2010, in coerenza con la normativa in materia (art. 111 dlgs 141/2010), ammette due forme di finanziamento:

  • Il microcredito sociale di importo non superiore a 6 mila euro per le famiglie in condizioni di particolare vulnerabilità economica o sociale; il prestito potrà essere rinnovato per una sola volta e per non più di altri 6 mila euro se sussistono i requisiti e previa valutazione della banca;
  • Il microcredito di impresa di importo non superiore a 25 mila euro a persone fisiche o società di persone o cooperative, per l'avvio o l'esercizio di attività di lavoro autonomo o di microimpresa.